Sylvester Stallone | épisode 11 streaming | Drakorindo

First Man - Il Primo Uomo

Film 2018 | Biografico +13 141 min.

Regia di Damien Chazelle. Un film Da vedere 2018 con Ryan Gosling, Claire Foy, Jon Bernthal, Corey Stoll, Kyle Chandler, Jason Clarke. Cast completo Titolo originale: First Man. Genere Biografico - USA, 2018, durata 141 minuti. Uscita cinema mercoledì 31 ottobre 2018 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,30 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi First Man - Il Primo Uomo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia della missione Apollo 11 della NASA durante la quale Neil Armstrong fu il primo uomo a mettere piede sulla Luna: era il 20 luglio del 1969. Al Box Office Usa First Man - Il Primo Uomo ha incassato 16,5 milioni di dollari .

Consigliato sì!
3,30/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,10
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un compendio di generi che si arricchiscono a vicenda biasimando il mondo contemporaneo che ha perso il suo fervore.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 agosto 2018
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 agosto 2018

Neil Armstrong, ingegnere aereonautico e aviatore americano, conduce una vita bucolica e ritirata con la famiglia a cui ha 'promesso' la luna. La morte prematura della sua bambina lo spinge a partecipare al programma Gemini, il secondo programma di volo umano intrapreso dagli Stati Uniti il cui scopo era sviluppare le tecniche necessarie ad affrontare viaggi spaziali avanzati e successivamente impiegati nella missione Apollo. Selezionato e assoldato come comandante della missione Gemini 8, Neil è il primo civile a volare nello spazio ma sulla Terra le ripercussioni sono fatali. Tra incidenti tecnici e lutti in decollo e in atterraggio, tra la guerra in Vietnam e le tensioni sociali del '68, tra due figli da crescere e una moglie da ritrovare, Armstrong bucherà il silenzio del cosmo prendendosi la Luna.

Nel 1972, tre anni dopo il primo passo di Neil Armstrong sulla Luna, la magia lunare si era dissolta. Le tre ultime missioni del programma furono annullate. Fine dello spirito di conquista, del credito, dell'interesse politico (i russi erano vinti). Perché continuare?

Damien Chazelle non risponde a questa domanda o forse lo fa realizzando un film che ripercorre i desideri degli uomini che (non) hanno trovato spazio e compimento e la prodigiosa impresa di ingegneri e piloti che hanno realizzato l'ossessione di milioni di poeti prima di loro (Plutarco, Dante, Ariosto, Leopardi, Rabelais, Cyrano de Bergerac, Jules Verne, Hergé).

Thriller, space-movie, melodramma lunare, Il primo uomo è un compendio di generi cinematografici che invece di cannibalizzarsi si arricchiscono a vicenda biasimando il mondo contemporaneo che ha perso il suo fervore. Alla maniera dei suoi personaggi, Neil Armstrong (Ryan Gosling) e Edward White (Jason Clark) su tutti, l'autore dispiega quel sentimento profondo di nostalgia che era regola direttiva in La La Land e sentimento solo in germe in Whiplash. Del secondo Il primo uomo condivide l'ossessione, la purezza, la stessa ricerca della perfezione, mostrando fin dall'epilogo al prezzo di quale sacrificio approdiamo su quell'isola utopica che chiamiamo La La Land e qualche volta Luna.

Impossibile non sentire l'amarezza, la tristezza che il sogno non sia che questo. Ancora una volta Chazelle nasconde le disillusioni sotto le promesse di riuscita. Lo spettacolo è mirabile (come l'assolo del batterista di Miles Teller alla fine di Whiplash), il pubblico è ipnotizzato (i cinquecento milioni nel film e quello in sala) eppure gli sguardi velati dalle lacrime di Neil e Janet, come quelli di Sebastian e Mia, si incrociano domandandosi ancora una volta se ne valesse la pena. Ma da sempre il talento del regista è di volgere il dolore in una forma di indulgenza reciproca che consola gli amanti inconsolabili.

Racconto di resistenza, come vivere con desideri tanto grandi, come sopravvivere a perdite inesprimibili, Il primo uomo è una coreografia funebre che punta la Luna ma resta coi piedi per terra. Sulla Terra che magnetizza tutti gli sguardi degli astronauti più della desolazione lunare.

Sotto il cielo e sotto i nostri piedi respira e vive il nuovo film di Chazelle sottoposto, come un test fisico per astronauti, allo sconquasso di esistere. Concentrato su un uomo separato dal mondo e che al mondo deve tornare. È con un atterraggio che debutta il film di Chazelle, con un pilota che rimbalza nell'atmosfera e perde la sua bambina a terra. La traiettoria seguita è quella di un ritorno. Tutta l'azione orbita intorno a questa semplice idea: raggiungere l'altro, raggiungere gli altri, raggiungere la navetta, raggiungere la Luna. La Luna che manca e che può farsi spazio in cui tutto rinasce.

Attore confidenziale e virtuoso della dissimulazione, Ryan Gosling sposa la radicalità del cinema di Chazelle e afferra l'eco di Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla Luna che avrebbe fatto di tutto perché lo dimenticassimo sulla Terra. Prima che al corpo celeste è all'assenza di gravità che anela il protagonista che lascerà andare il passato ma non la vita a cui lo tiene tenacemente ancorato la Janet di Claire Foy. È lei a portare una forma d'intensità nuova sullo schermo, a produrre un sentimento di urgenza nel film, riprendendosi il suo compagno, corpo abbandonato in un bagno sensoriale e in faccia a un pieno-vuoto voluttuoso ma terrificante.

Dopo aver firmato la fine dell'epoca d'oro del jazz (La La Land), Damien Chazelle sigla la fine delle illusioni cosmiche. Ma se quarantanove anni dopo gli uomini non sembrano sapere più che farsene di questo satellite morto, Chazelle infila il modulo lunare col desiderio lirico di affermare la complessità dell'umanità davanti al suo astro narrante. Luogo lontano e 'orizzonte vuoto' che ogni paladino deve riempire.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
Ryan Gosling e Claire Foy nel biopic sull'astronauta Neil Armstrong.
Overview di Francesca Ferri

"Questo è un piccolo passo per [un] uomo, un gigantesco balzo per l'umanità". La sua frase è rimasta famosa, la sua missione ha rivoluzionato la storia dell'umanità. Neil Armstrong è stato il primo uomo ad aver messo piede sulla Luna il 20 luglio del 1969. La storia della missione Apollo 11 della NASA è quella della realizzazione di un sogno di tutti i tempi che Il primo uomo torna a raccontare. Concentrandosi sulla figura dell'astronauta e sugli anni tra il 1961 e il 1969 che precedettero l'allunaggio, Damien Chazelle racconta i sacrifici e il costo, che ha avuto per Armstrong e per l'intera nazione, una delle missioni più pericolose della storia.

Resoconto viscerale in prima persona, basato sull'omonimo libro di James R. Hansen, "First Man", il film è scritto dal premio Oscar Josh Singer, sceneggiatore de Il caso Spotlight.

Dopo il grande successo di La La Land, vincitore di sei premi Oscar, il regista Damien Chazelle, inoltre, torna a lavorare insieme a Ryan Gosling che vestirà la tuta spaziale del famoso astronauta, accompagnato da una sorprendente Claire Foy. Abbandonati i ritmi musicali dei suoi film precedenti, Whiplash e La La Land, Chazelle, dunque, sembra richiamato dal suono dell'universo, un mistero ancora da scoprire.

Frasi
Ci aspettiamo che il volo sia un successo.
Una frase di Neil Armstrong (Ryan Gosling)
dal film First Man - Il Primo Uomo - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 30 agosto 2018
Stenio Solinas
Il Giornale

Non era un americano medio, Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla Luna. Non era nemmeno un «americano tranquillo», del tipo immortalato da Graham Greene nell'omonimo romanzo, il patriota in buona fede che pianificava stragi di civili in Vietnam pensando così di sconfiggere i vietcong... Apparteneva piuttosto a quel tipo umano che puoi trovare nel cuore di ogni nazione civile, sufficientemente [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 agosto 2018
Cristina Piccino
Il Manifesto

Non c'è nulla di eroico nel Neil Armstrong di Damien Chazelle, anche se l'uomo è una leggenda che ha sedotto nel tempo molte generazioni, anche quella del regista (classe 1985), il primo essere umano a mettere piede sulla luna, a volare nello spazio, a rendere «reale» un sogno di secoli, l'immaginario di poeti e lunatici che lassù, su quel punto luminoso proiettavano fantasie e storie, creature misteriose, [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 agosto 2018
Alessandra Levantesi
La Stampa

Comincia bene la Mostra sbarcando sulla Luna sul passo di colui, il mitico Neil Armstrong, che per la prima volta - era il 20 luglio 1969 e la scena fu seguita da una platea di quattrocento milioni di spettatori incollati al piccolo schermo in ogni angolo del mondo -vi mise piede. Non solo perché la rievocazione della straordinaria impresa ci ricorda- e Dio solo sa se non ne abbiamo bisogno in questo [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 agosto 2018
Emiliano Morreale
La Repubblica

Attesissima l'apertura della Mostra con il nuovo film di Chazelle, che l'aveva già inaugurata due anni fa con La La Land. Ryan Gosling è Neil Armstrong, il primo uomo sulla luna, e First man (scritto dall'abile Josh Singer, quello di The Post e Il caso Spotlight) ne racconta la vita negli anni precedenti: la morte della figlia a 2 anni per un tumore, i cambi di missione, la scomparsa di vari colleghi. [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 agosto 2018
Francesco Alò
Il Messaggero

Niente jazz, al massimo un fuggevole lento, musica non prepotente e un Armstrong come protagonista che di nome non fa Louis come il trombettista bensì Neil come l'altrettanto mitico astronauta. Il regista di La La Land non filma più il passo di danza di un musical inventato ma quello storico del primo uomo sulla Luna. First Man (da noi in sala del 31 ottobre) è un resoconto tra spazio profondo, salotto [...] Vai alla recensione »

NEWS
[LINK] FESTIVAL
lunedì 17 settembre 2018
Ilaria Ravarino

Milano torna anche quest'anno a farsi tana per leoni e (leo)pardi cinematografici, con l'avvio (19-27 settembre) della manifestazione Le vie del Cinema a Milano: promossa da Agis Lombardia con il patrocinio del Comune di Milano, l'iniziativa porterà [...]

TRAILER
mercoledì 12 settembre 2018
 

Neil Armstrong, ingegnere aereonautico e aviatore americano, conduce una vita bucolica e ritirata con la famiglia a cui ha 'promesso' la luna. La morte prematura della sua bambina lo spinge a partecipare al programma Gemini, il secondo programma di volo [...]

VIDEO RECENSIONE
martedì 11 settembre 2018
A cura della redazione

Neil Armstrong, ingegnere aereonautico e aviatore, conduce una vita bucolica e ritirata con la famiglia a cui ha 'promesso' la luna. La morte prematura della sua bambina lo spinge a partecipare al secondo programma di volo umano intrapreso dagli Stati [...]

GALLERY
giovedì 30 agosto 2018
 

Il film d'apertura Il primo uomo, ritratto intimo di Neil Armstrong, ha conquistato la Mostra del Cinema di Venezia. Sul red carpet sono arrivati gli attori protagonisti Ryan Gosling e Claire Foy insieme al giovane regista Damien Chazelle.

MOSTRA DI VENEZIA
giovedì 19 luglio 2018
 

Il primo uomo, diretto da Damien Chazelle, il regista di La La Land (guarda la video recensione) e Whiplash, e interpretato da Ryan Gosling, Jason Clarke e Claire Foy, prodotto dalla Universal Pictures, è il film di apertura, in Concorso, della 75.

NEWS
martedì 12 giugno 2018
Francesca Ferri

"Questo è un piccolo passo per [un] uomo, un gigantesco balzo per l'umanità". La sua frase è rimasta famosa, la sua missione ha rivoluzionato la storia dell'umanità. Neil Armstrong è stato il primo uomo ad aver messo piede sulla Luna il 20 luglio del [...]

[LINK] TRAILER
lunedì 11 giugno 2018
Francesca Ferri

Ryan Gosling parte in missione sulla Luna. Dopo il grande successo di La La Land (guarda la video recensione), vincitore di sei premi Oscar, il regista Damien Chazelle e il protagonista Ryan Gosling tornano a lavorare insieme in Il primo uomo, che ripercorre [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati