ZenMate VPN for FirefoxUne extension proxy d'excellente qualité ! | VertrigoServ 2.51 | Life Below Zero - Season 11

No Problem

Film 2008 | Commedia 98 min.

Regia di Vincenzo Salemme. Un film con Vincenzo Salemme, Giorgio Panariello, Sergio Rubini, Aylin Prandi, Iaia Forte. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2008, durata 98 minuti. Uscita cinema venerdì 10 ottobre 2008 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,33 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi No Problem tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un attore impenitente si trova suo malgrado ad essere padre di un ragazzino. In Italia al Box Office No Problem ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 3,8 milioni di euro e 1,4 milioni di euro nel primo weekend.

No Problem è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,33/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,00
PUBBLICO 2,75
CONSIGLIATO NÌ
Memore della lezione di De Filippo, Salemme sceglie il mezzo della risata per far riflettere sui miti della società attuale.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 9 ottobre 2008
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 9 ottobre 2008

Arturo Cremisi è (o, meglio, era) il protagonista di una soap opera dal titolo "Un bambino a metà". 'Era' perché Federico, il bambino che interpreta il ruolo di suo figlio, gli ruba costantemente la scena grazie anche agli appoggi 'in alto' di cui gode la madre Barbara che nel passato ha avuto una breve relazione proprio con Arturo. Sul set la tensione è alle stelle ma la situazione si complica all'estremo quando negli studi di registrazione giunge il piccolo Mirko che, avendo perso il padre e vivendo con una madre sempre in tensione, si è identificato nel protagonista della soap e ha deciso che Arturo è il padre che gli manca. All'istintivo tentativo di liberarsi dell'importuno da parte dell'attore fa da scudo l'intraprendenza del suo agente Enrico Pignataro. Costui, naif quanto basta a storpiare una parola su cinque ma estremamente attento a tutto quanto può accrescere la sua parcella, vede in questo incontro un affare. I settimanali e le rubriche televisive andranno a nozze con la storia dell'attore che diventa 'nella realtà' il padre dell'orfano. Ci sono però due ostacoli: la madre di Mirko che non vuole che il figlio venga sfruttato mediaticamente e uno zio del bambino simpaticamente alienato. A loro si aggiunge la rabbia di Barbara che rischia di vedere il proprio pupillo entrare in un cono d'ombra.
Dopo l'incontestabile successo di SMS-Sotto mentite spoglie Salemme decide di conservare un elemento prezioso della squadra (Panariello a cui permette di svariare su più registri espressivi) e di farsi affiancare da due cavalli di razza dall'altrettanto indiscutibile e consolidata carriera come Sergio Rubini e Iaia Forte. Memore della lezione dei De Filippo (di Eduardo, certo, con cui ha a lungo lavorato ma anche di Peppino) sa che uno dei mezzi per far pensare è quello di far sorridere. Lo fa con delicatezza e misura per gran parte di un film che mette alla berlina il mondo della serialità televisiva nostrana con i suoi miti effimeri destinati a un'altrettanto effimera ascesa agli altari con spesso conseguente caduta nella polvere dei dati dell'Auditel e affini. Il suo Arturo è un ex essere umano ormai solo attento a chi gli ruba i primi piani e (cor)roso da una sterile lotta per uno pseudosuccesso. Il piccolo Mirko, che è sprofondato (come accade non solo al cinema ma anche nella patologia scientificamente studiata) nella commistione totale tra finzione e realtà nel tentativo di suturare una ferita troppo profonda, lo trascina con sé nel mondo di una realtà che è fatta di piccole meschinità (come quelle rappresentate con grottesca misura da Oreste Lionello e Gisella Sofio) che non sono poi troppo distanti da quelle che lui stesso si porta dentro.
Tutto questo viene raccontato non dimenticando mai lo spettatore e le sue attese salvo in due casi. Il tormentone della degustazione di vini fa deviare il film sul piano della farsa di cui non si sentiva il bisogno e il finale (di cui ovviamente non anticipiamo il contenuto) rischia di rientrare proprio negli schemi narrativi di quella soap opera che così abilmente si era messa alla berlina. Peccato. Anzi due peccati. Veniali? Al pubblico l'ardua sentenza.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
NO PROBLEM
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 23 giugno 2009
vale '93

Ma che diavolo è successo qui?Dove sono finite tutte le altre recensioni che c'erano prima?Addirittura questo film è passato dall'essere assolutamente sconsigliato all'essere assolutamente consigliato...E ha addirittura una media del 4,3,paragonabile solo a capolavori come Titanic,The Truman show,l'attimo fuggente,il gladiatore,master and commander.

martedì 8 settembre 2009
donato 1964

Tra i film commedia all'italiana interpretati da Salemme, questo e' certamente il peggiore.Poche le battute ironiche tipiche di salemme.Presumo il pubblico sia deluso da questo film che complessivamente e' quasi discreto.Voto 5+

martedì 1 settembre 2009
claudiorec

Film che considero "debole", come la maggior parte dei film di Salemme! Non disastroso comunque!

giovedì 2 luglio 2009
vale '93

Mi prendo l'increscioso compito di riportare la media di questo film a come era prima ovvero bassissima...

martedì 19 maggio 2009
thedreamer861

Ho visto ieri questo film! Salemme è sempre un grande! Grande anche Rubini!

venerdì 17 aprile 2009
Manfredi 4ever

Ultimamente la commedia in Italia non viene per niente compresa e criticata anche senza capire quale messaggio vuole far passare, No problem è una di queste. Film interessante con temi attuali che sforna caratteristi eccezionali come Rubini e Panariello e ci restituisce sul grande schermo grandissimi artisti quali Anna Proclemer, Oreste Lionello, Gisella Sofio e Giacomo Furia

FOCUS
INCONTRI
martedì 7 ottobre 2008
Tirza Bonifazi Tognazzi

Attori e bambini (a carico) Dopo aver incassato più di cinque milioni di euro con SMS - Sotto mentite spoglie, Vincenzo Salemme torna alla commedia con No Problem che lo vede vestire i panni di Arturo Cremisi. Nella finzione scenica il suo personaggio è un attore di cinquant'anni che ha ottenuto successo come protagonista di una gettonatissima serie televisiva nella quale interpreta un padre. Fuori dal set (e dalla fiction) Arturo verrà coinvolto nella vita di un bambino di nome Mirko che ha perso il papà ed è convinto che l'attore sia il suo vero padre.

Frasi
Ma nella scuola americana che hai fatto, c'era il professore d'italiano?
Si, certo che c'era!
Ma che è muort' o primm juorn e' scola?!(ma è morto il primo giorno di scuola?)
Arturo Cremisi (Vincenzo Salemme)
dal film No Problem - a cura di Serenella
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Marco Giusti
Il Manifesto

Alla fine, snobbate dalla critica e da quel cinema italiano che si sente chissà perché superiore, le commedie cinematografiche di Vincenzo Salemme, arrivate all'ottava in dieci anni, rappresentano un corpo compatto, originale, ben scritto e ben interpretato, che andrà studiato e rivalutato anche nella sua lettura della realtà italiana. In questo No Problem, scritto da Salemme assieme al toscano Ugo [...] Vai alla recensione »

Cinzia Romani
Il Giornale

Quante volte si sente l'idiota espressione «no problem», magari mentre tutto precipita? In questa commedia di e con Vincenzo Salemme, la ripete spesso il bravo Sergio Rubini, press agent dello sfigato attore di soap Arturo, Salemme stesso. E mentre negli studi tv romani l'interprete seriale in ribasso rosica, perché un baby-partner gli ruba la scena, irrompe un bimbo orfano di padre che vuole quel [...] Vai alla recensione »

Boris Sollazzo
Liberazione

Andate a vedere Vincenzo Salemme. Andateci in massa. Ma a teatro, dove è mattatore carismatico e pieno di talento, dove la sua comicità malinconica (e viceversa) riesce a toccare molte, se non tutte, le corde del pubblico. Non a caso fa milioni di euro col palcoscenico, senza l'aiuto di quel cinema che un decennio fa lo vide come interessante novità – L'amico del cuore era pieno di promesse ma anche [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

In una soap da tinello, l'attore di medio calibro Vincenzo Salemme fa il babbo/spalla di un moccioso teleeccitato con svenevole madre affamata: Iaia Forte. Il suo personaggio è a rischio di eliminazione tramite incidente aereo (quando accade la mielosa colonna sonora di Gigi D'Alessio si tuffa vorticosa nella PFM). Un orfanello con rabbiosa mamma sotto sfratto, ma – guarda un po' – bellissima: Alyn [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

Al centro del cinema (e del teatro) di Vincenzo Salemme in genere c'è un'idea drammaturgica forte, ma dopo gli exploit di «L'amico del cuore» e «Amore a prima vista», rispetto agli ultimi film «No problem» segna un'involuzione perché quei collaudati congegni narrativi, quella sarabanda di serrati gag visivi e verbali delle sue commedie lasciano il posto a una vicenda dalle venature drammatiche, a una [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Arturo Cremisi (Vincenzo Salemme) ha parecchi problemi: è un attore di fiction televisiva di mezza età senza famiglia, senza vita privata e con un odioso bambino-collega che gli ruba la scena nei panni del figlio. All'improvviso si presenta un altro bambino che lo chiama "Papà". Questa volta sul serio. Arturo sarà costretto ad affrontare la situazione equivoca cercando di barcamenarsi tra realtà, finzione [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati