Running Man Episode 93 | Relatos salvajes (2014) | Capítulo Anterior

L.A. Confidential

Film 1997 | Poliziesco 137 min.

Regia di Curtis Hanson. Un film Da vedere 1997 con Danny DeVito, Kim Basinger, Russell Crowe, Kevin Spacey, Guy Pearce, James Cromwell. Cast completo Genere Poliziesco - USA, 1997, durata 137 minuti. - MYmonetro 4,14 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L.A. Confidential tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Los Angeles anni Cinquanta. I poliziotti sono corrotti, le donne puntano solo alla carriera e gli intrighi aumentano di giorno in giorno. Il film ha ottenuto 9 candidature e vinto 2 Premi Oscar, 5 candidature e vinto un premio ai Golden Globes, Al Box Office Usa L.A. Confidential ha incassato 61,2 milioni di dollari .

L.A. Confidential è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,14/5
MYMOVIES 3,88
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,76
CONSIGLIATO SÌ
Ottima regia per un noir dal sapore antico tratto da Ellroy.

Da un romanzo di James Ellroy. Los Angeles anni Cinquanta. In un distretto di polizia lavorano agenti di ogni specie: chi pensa a fare arresti alla presenza della televisione, chi è violento, chi vuole far carriera. E poi c'è un ricco maniaco che gestisce un mercato di prostitute sosia di dive del cinema. Kim Basinger intepreta la sosia di Veronica Lake, la bionda compagna di Alan Ladd in tanti film. I nodi sono molti: la droga che scompare dai sotterranei della polizia, vecchie storie che tornano a galla, un boss della malavita che deve essere sostituito. Non ci sono poliziotti buoni, solo meno cattivi degli altri. Alla fine comunque i meno cattivi l'hanno vinta. Operazione riuscita, ottima regia anche se il grande Ellroy tutto facilita. Per chi ama i thriller con tanti cerchi concentrici che si aprono e si chiudono continuamente, per chi ha voglia di non perdere una battuta e un nome proprio (e sono tanti) questo è un film dai forti sapori antichi. Sì, la Los Angeles di Philiph Marlowe: c'è anche quella.

Recensione di Stefano Lo Verme

Los Angeles, 1952. Il giovane e brillante tenente di polizia Edmund Exley si ritrova ad investigare sul "massacro del Nite Owl", una strage nella quale sono state uccise sei persone; insieme a lui altri due poliziotti, il duro Bud White e il cinico Jack Vincennes, indagano sul caso, fino a scoprire che l'omicidio del Nite Owl potrebbe essere collegato al traffico di eroina e ad un losco giro di prostitute truccate come le dive del cinema.
L.A. Confidential è l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di uno dei più famosi giallisti degli ultimi anni, James Ellroy, prodotto e diretto per il grande schermo dal regista Curtis Hanson nel 1997. Hanson, autore anche della sceneggiatura insieme a Brian Helgeland, si ispira ai classici del cinema noir americano per creare un film poliziesco teso e avvincente, interpretato da un cast d'eccezione e caratterizzato da una perfetta ricostruzione d'epoca. Le vicende della pellicola, infatti, si svolgono sullo scenario della sfolgorante Los Angeles degli anni '50: la città dei divi di Hollywood, ma anche dei poliziotti corrotti, dei gangster mafiosi e del traffico di droga; e in più di un'occasione la storia raccontata dal film si allaccia ad eventi e personaggi reali, come l'arresto del boss Micky Cohen e il "Natale di sangue" del 1951 (in una scena, compaiono addirittura Lana Turner e Johnny Stompanato), rendendoli parte integrante della narrazione.
Hanson ed Helgeland sono riusciti nella difficile impresa di ridurre il magnifico libro di Ellroy, un'opera di 500 pagine ricca di trame e sotto-trame, semplificando per quanto possibile un intreccio estremamente complesso e traboccante di colpi di scena, nel quale si fondono la lotta per la successione tra i clan della Mafia e i giochi di potere all'interno della polizia, le indagini sulla droga e la prostituzione e gli scandali del dorato mondo dello spettacolo. Protagonisti di questo giallo cupo e dal respiro epico sono tre poliziotti agli antipodi fra loro: il tenente Edmund Exley (Guy Pearce), abile, ambizioso e interessato soprattutto alla carriera; Bud White (Russell Crowe), irruento e impulsivo, tormentato da un'infanzia traumatica; e il sergente Jack Vincennes (Kevin Spacey), che prende bustarelle dall'editore Sid Hudgens (Danny DeVito) per organizzare clamorosi scoop a favore della rivista Hush hush. Tre uomini completamente diversi, i quali si troveranno ad investigare sul medesimo caso e a dover fare i conti con se stessi e con le proprie coscienze. Il ritmo incalzante e la superba costruzione della trama rendono L.A. Confidential un noir appassionante e suggestivo, nel quale il fulcro narrativo è rappresentato dall'ambiguità morale dei personaggi, individui impegnati a destreggiarsi in una società corrotta e decadente che sembra ormai priva di qualunque speranza di redenzione. Tutti eccellenti gli attori, inclusi Kevin Spacey e gli australiani Crowe e Pearce, ma una menzione speciale va anche alla stupenda fotografia di Dante Spinotti e alla bellissima colonna sonora di Jerry Goldsmith. Due premi Oscar: miglior sceneggiatura e miglior attrice non protagonista per Kim Basinger, alla quale è affidato il ruolo dell'affascinante femme-fatale Lynn Bracken, la squillo di lusso sosia di Veronica Lake che fa perdere la testa all'agente Bud White.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
L.A. CONFIDENTIAL
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 12 settembre 2011
Oblivion7is

Io a L.A. Confidential ci sono affezionato. È stato il primo film con Kevin Spacey che ho visto, e lo stesso discorso lo posso fare con Pearce, Basinger, Crowe e Cromwell, e tra l'altro l'ho visto in un periodo in cui ero fissato con i ruoli comici di De Vito. L.A. Confidential non è un capolavoro, chiariamoci, ma lo metto sotto le cinque stelle (probabilmente gliene darei 4 o [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 settembre 2011
dario

Film robusto, sceneggiato magnificamente e fotografato ancora meglio. Ottimi anche gli attori (un Crowe super). Ma la storia fa acqua da tutte le parti, i morti ammazzati sono troppi, le scene finali tirate per i capelli. Notevole il ritmo e azzeccate, in tutti i sensi, le scene iniziali.

mercoledì 24 agosto 2011
Mr cinefilo

Pur impossibilitato a restare fedele al libro originale, questo film si rivela un poliziesco di eccellente fattura, con attori superbi, un grande Guy nel ruolo del giovane poliziotto ricco Edmund Exley autentico investigatore prodigio. Il Migliore adattamento di un romanzo di Ellroy, impresa difficilissima, come IL malriuscito Black Dalia ha dimostrato

mercoledì 24 novembre 2010
ivan91

belllo e avvincente ti tiene attaccato alla poltrona per tutta la durata

domenica 24 maggio 2009
serpico

che dire capolavoro da oscar

lunedì 26 ottobre 2009
Spalla

Un film che merita senza dubbio di entrare nella storia del genere poliziesco. Non è certo il primo film ad indagare sul marcio e sulla corruzione che ci può essere in un corpo di polizia apparentemente perfetto, ma di certo ne è il più riuscito. A cominciare dall'ottima trama: nella Los Angeles degli anni Cinquanta, in seguito ad un massacro in un caffè tre poliziotti molto diversi tra loro riportano [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 novembre 2010
Renato C.

Un poliziesco piacevole che, come dice il Morandini, non lascia un attimo di tregua. La trama è si piena di personaggi, contorta ma che alla fine chiarisce tutto con un bel colpo di scena. Colpisce il fatto che gli agenti della squadra omicidi siano andati a fare quel mestiere a causa di traumi infantili che li hanno poi portati a voler fare i giustizieri! (Un po' come Batman, ma non [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 agosto 2015
giancav

Dopo la settima volta che lo rivedo, non sono ancora stanco. E' una vera chicca del giallo. Completo, articolato, sublime.

lunedì 9 marzo 2015
il befe

bello

lunedì 1 ottobre 2012
bras0la

Si tratta di un film veramente ottimo, con una solida trama ( pur molto differente da quella del libro ) e performance di alto livello degli attori, soprattutto Crowe, Spacey ( sempre perfetto in ogni film ) e Pearce, senza dimenticare Cromwell. Il numero di personaggi da tenere a mente è alto ma la storia alla fine incastra tutti i pezzi in un unico mosaico.  Consigliato.

venerdì 2 dicembre 2011
denzel for ever

un buon film...che nn annoia mai....buon film polizziesco....ma nn è un capolavoro...andateci piano cn i commenti ultra positivo...perche la storia..nn è tutto sto gran che..cmq un buon film

giovedì 9 settembre 2010
batman77

non condivido i commenti.. questo film è solo business e nient'altro. dubito sempre quando ci sono troppi attori blasonati tutti insieme e anche qui la prova. film scadente con 2 oscar molto molto dubbi... passando al film posso dirvi che la regia è abbastanza scadente (troppo rapida) non si capisce una mazza, mancano alcuni passsggi chiave.

Frasi
A certi uomini tocca il mondo intero, a certi altri un'ex prostituta e un viaggio in Arizona. Tu sei tra i primi, ma, mio Dio, non ti invidio il sangue che hai sulla coscienza.
Una frase di Lynn Bracken (Kim Basinger)
dal film L.A. Confidential - a cura di fd
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Con L. A. Confidential di Curtis Hanson ci si diverte. Il film con Kevin Spacey, Kim Basinger e Danny De Vito è tratto da Los Angeles strettamente riservato (editore Mondadori), un romanzo magnifico di James Ellroy, gran narratore della marcia California e della polizia corrotta, uno che a dieci anni vide la madre assassinata da uno sconosciuto raccattato in un bar, uno che è stato diverse volte in [...] Vai alla recensione »

NEWS
CELEBRITIES
martedì 16 ottobre 2007
Stefano Cocci

Storie di ruoli belli e difficili Un attore capace di tutto. Noto per la sua refrattarietà alle "pubbliche relazioni" e all'insofferenza verso quel ruolo da star che la fama sembra avergli adagiato sulle spalle come la porpora su un imperatore, Russell [...]

winner
miglior attrice non protag.
Premio Oscar
1997
winner
miglior scenegg.ra non origin.
Premio Oscar
1997
winner
miglior attrice non protag.
Golden Globes
1998
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati